M5S, ecco i risultati siciliani delle Parlamentarie

A distanza di  sedici giorni vengono resi noti tutti i numeri e i risultati delle parlamentarie di Sicilia, la selezione dei militanti 5stelle che ha designato i candidati da mandare in lista nel plurinominale di Camera e Senato e nei  rispettivi collegi uninominali in occasione delle Politiche del prossimo 4 marzo. Un esito maturato nella consultazione telematica tra il 16 e il 18 gennaio, tra server in tilt, ingolfamenti e connessione a rilento, con tanto di file audio che sono finiti alle agenzie di stampa «il sistema non sta funzionando», ma anche una buona partecipazione di militanti al voto on line. ECCO I RISULTATI PER IL SENATO ECCO I RISULTATI PER LA CAMERA Alla fine però l'universo pentastellato  ha partorito  ugualmente le sue nomination. Non sono mancate polemiche ed esclusioni, una facoltà prevista dagli organizzatori di cui  si possono avvalere a norma di statuto nel movimento, ma che ha lasciato  scontenta ugualmente sul campo  molta gente: «Adesso ho la conferma che Alberto non esiste», scrive ironicamente in un post su fb il giornalista Alberto Samonà estromesso senza alcuna spiegazione nonostante si fosse piazzato davanti a Cinzia Leone, arrivata terza, con almeno 166 voti e che non figura nel report di chi ha preso voti. Di qualche giorno invece il ritiro di Chiara Di Benedetto, parlamentare uscente finita  in lista dopo aver fatto la selezione on line, che ha manifestato il proprio disagio dichiarando di «essersi sentita abbandonata». Insomma luci e ombre a 5stelle, anche se il tempo per  le nomination è scaduto. Adesso si corre per un seggio in parlamento.

Pagine