Serie C: il Lecce chiama, il Catania risponde con la vittoria ad Andria

Andria-Catania 0-2 Andria (3-5-2) Cilli 6; Celli 6, Quinto 6, Tiritiello 5,5; Di Cosmo 6 (dal 22' s.t. Longo 6), Piccinni 6 (dal 41' s.t. Scalera s.v.), Matera 6, A. Esposito 4, Lobosco 6 (dal 32' s.t. Lancini s.v.); Croce 6,5 (dal 32' s.t. Scaringella s.v.), Lattanzio 5,5 (dal 32' s.t. Taurino s.v.). A disp. Maurantonio, Borraccino, Tartaglia, Colella, Cappiello, Ippedico, Liguori. All. Papagni 6. Catania (3-5-2) Pisseri 6; Aya 6,5, Tedeschi 7, Blondett 6,5; Esposito 7 (dal 41' s.t. Semenzato s.v.), Biagianti 6 (dal 19' s.t. Rizzo 6), Lodi 7, Fornito 7 (dal 32' s.t. Mazzarani 7), Porcino 7; Curiale 5,5, Ripa 7 (dal 32' s.t. Barisic 6). A disp. Martinez, Brodic, Bucolo, Manneh, Di Grazia, Bogdan. All. Lucarelli 7. Arbitro Fiorini di Frosinone (Marienza dell'Aquila e Ruggieri di Pescara). Reti all'8' s.t.. Ripa, al 33' s.t. Mazzarani. Note spettatori 2500 circa. Eespulso Esposito al 10' s.t. Ammoniti Blondett, Croce. Angoli 3-2, recupero 0'e 5'     ANDRIA - Lecce chiama (all'ora di pranzo aveva vinto), il Catania risponde violando Andria firmando la vittoria numero otto fuori casa. Si conferma una corazzata, nelle partite lontano dal Massimino, la squadra di Lucarelli che alla vigilia del match aveva dovuto rinunciare all'infortunato Marchese, rilevato da Porcino avanzato sulla mediana. I rossazzurri aspettano e colpiscono nella ripresa con i tempi giusti. Ripa e Mazzarani gli autori del 2 a 0 che permette al Catania di restare a meno quattro dalla capolista. Nel primo tempo è Blondett a sfiorare per due volte la marcatura e sempre sugli sviluppi di calci piazzati griffati Lodi. Sul primo beneficia anche di un passaggio di Ripa ma schiaccia il pallone che va oltre la traversa. Il secondo match ball è un colpo di testa che sfiora il palo alla destra di Cilli. L'Andria cerca di guadagnare campo e all'inizio della ripresa sfiora il gol con Croce, ma il recupero di Blondett è provvidenziale. E, allora, i rossazzurri accelerano per arrivare al gol e lo guadagnano con merito. Ripa di testa si gira bene sul cross di Fornito e firma il quinto gol in campionato. Bravo Fornito ad aggredire la profondità. Esposito dell'Andria due minuti dopo (10') si fa cacciare, Curiale fallisce il 2-0 da posizione favorevolissima. Quando Lucarelli cambia tre uomini, uno di questi è Mazzarani che prende il tempo sull'assist di Porcino e da sinistra mette sotto la traversa per il bis che chiude di fatto la partita.

Pagine